rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Città Novara

Il Comune che rinuncia alla parata del 2 giugno: "Soldi ai terremotati"

Mentre sul web e tra le istituzioni infiamma la polemica, in provincia di Novara c'è chi ha già deciso di devolvere i soldi ai terremotati emiliani

NOVARA - Festa della Repubblica con parata militare al seguito sì o no? Sul web, da ieri, impazza la polemica. Sono in molti a chiedere l'annullamento dei festeggiamenti del 2 giugno per devolvere i fondi dell'evento ai terremotati dell'Emilia Romagna.

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha parlato di "polemiche strumentali e di celebrazioni rispettose e sobrie anche in rispetto delle vittime". Nel novarese, nel comune di Arona, l'amministrazione ha deciso di passare direttamente ai fatti, cancellando le celebrazioni e scegliendo così di risparmiare e donare i soldi agli emiliani colpiti dal sisma.

Una messa celebrata nella parrocchia locale sostituirà la consueta parata. Tutto questo "in segno di rispetto e di lutto", spiega il comune in una nota.

"I soldi risparmiati dall'annullamento della parata - si legge in un comunicato diffuso dall'amministrazione di Alberto Gusmeroli - insieme ad una raccolta fondi promossa durante la celebrazione della Santa Messa, verranno devoluti alle popolazioni colpite dai terribili terremoti". (da NovaraToday)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune che rinuncia alla parata del 2 giugno: "Soldi ai terremotati"

Today è in caricamento