rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Città Brescia

Fidanzata massacrata durante una lite: volto sfigurato e lesioni al fegato

La vittima è una ragazza di circa 30 anni di Bagnolo Mella, letteralmente massacrata di botte dal suo fidanzato. Ora è ricoverata in Rianimazione

BRESCIA - La lite è cominciata sotto gli occhi di alcuni testimoni in un bar del paese, a Travagliato, poi l'ha massacrata di botte. Forse alterato dall'alcol, ha continuato a pestarla anche quando lei era già a terra. Una volta che si è reso conto di quello che ha fatto, ha provato a far perdere le sue tracce. Ma è stato fermato e arrestato solo pochi giorni dopo. Ennesima storia di violenza, questa volta a Bagnolo Mella in provincia di Brescia: vittima e protagonista sono una coppia di giovani bresciani, entrambi di circa 30 anni.

La ragazza - come riporta BresciaToday - è stata ritrovata dalla madre in un bagno di sangue: ora è ricoverata in rianimazione, al Civile. Avrebbe riportato lividi e ferite profonde in tutto il corpo: alcune costole rotte, forse il setto nasale, i segni indelebili delle botte sul volto, danni al fegato per i calci ricevuti. I due si frequentavano da qualche mese: non è dato sapere se anche in precedenza ci siano stati altri momenti di violenza.

La ragazza era sdraiata a terra, nel suo appartamento, in lacrime e ai limiti dell'incoscienza, ricoperta di sangue e di lividi. E' stata la madre ad allertare il 112, dopo averla trovata così, inerme. Il ragazzo era già fuggito, ha cercato di far perdere le sue tracce. Ma è stato rapidamente intercettato dai carabinieri, che l'hanno subito arrestato: ora si trova già in carcere, è accusato di lesioni gravissime. Se le sue responsabilità verranno accertate, rischia dai 6 ai 12 anni di reclusione. 

La notizia su BresciaToday
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fidanzata massacrata durante una lite: volto sfigurato e lesioni al fegato

Today è in caricamento