rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Città Brindisi

Attentato alla scuola di Brindisi, le figlie di Vantaggiato vogliono cambiare cognome

Veronica e Serenella Vantaggiato, rispettivamente di 38 e 36 anni, hanno inviato la richiesta di cambiamento del cognome alla prefettura di Lecce, che ha accolto l’istanza. Il sindaco di Copertino: "Cercano serenità per il loro futuro"

BRINDISI - Un nuovo cognome e una nuova carta d'identità per recidere ogni legame con quel passato "scomodo". Hanno chiesto di cambiare cognome due delle tre figlie di Giovanni Vantaggiato, l’imprenditore condannato in primo grado all’ergastolo per l’attentato alla scuola Morvillo- Falcone di Brindisi nel quale morì la studentessa sedicenne di Mesagne (Brindisi), Melissa Bassi.

Le due figlie di Vantaggiato, di 38 e 36 anni, hanno inoltrato la richiesta del cambio di cognome alla prefettura di Lecce. Il prefetto Giuliana Perrotta ha formalmente autorizzato entrambe le donne a a far affiggere all’albo pretorio dei comuni di residenza le domande per il cambiamento del cognome, secondo quanto previsto dalle disposizione di legge.

“C’è un dramma familiare che io rispetto e le due ragazze hanno evidentemente bisogno di acquisire serenità per il loro futuro”, dichiara all’Agi il sindaco di Copertino (Le), Giuseppe Rosafio, che nei giorni scorsi ha ricevuto dalla prefettura di Lecce l’autorizzazione a pubblicare sull’albo pretorio comunale la richiesta per il cambiamento di cognome avanzata dalle due figlie di Giovanni Vantaggiato, il settantenne condannato all’ergastolo per l’attentato alla scuola “Morvillo- Falcone” di Brindisi. “Ho ricevuto l’istanza e non posso che prendere atto della volontà espressa dalle figlie di Vantaggiato” aggiunge Giuseppe Rosafio. “Mi rendo conto che si tratta di una decisione importante e di una scelta drastica fatta nel tentativo di guardare avanti con più tranquillità". (da BrindisiReport)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato alla scuola di Brindisi, le figlie di Vantaggiato vogliono cambiare cognome

Today è in caricamento