Martedì, 23 Luglio 2024
Città Bari

Si finge carabiniere e corriere per rubare nello stesso negozio

L'uomo è stato bloccato dai militari dell'Arma dopo essere stato 'incastrato' da alcune telecamere di sicurezza

Si sarebbe finto carabiniere del Nucleo Antisofisticazione e Sanità (Nas) per poi contestare a un titolare di un'erboristeria una presunta sanzione amministrativa e farsi consegnare 400 euro in contanti e prodotti esposti per la vendita. È quanto accaduto a Bitonto, in provincia di Bari, dove un 53enne del posto è stato arrestato dai carabinieri e sottoposto ai domiciliari con tre diverse accuse: una truffa con usurpazione di funzioni pubbliche, una tentata truffa e una rapina.

I militari hanno eseguito una misura cautelare emessa dal gip del Tribunale di Bari su richiesta della Procura, dopo le indagini che hanno portato alla sua identificazione di presunto truffatore e rapinatore. Gli episodi sono stati ricostruiti grazie alle telecamere di videosorveglianza e altre attività tecniche.

Dopo il primo 'raggiro', avvenuto a gennaio scorso, l'uomo si sarebbe ripresentato nella stessa attività commerciale, travestito da 'corriere' e richiedendo il pagamento della somma di 155 euro come contrassegno. L'uomo, però, fu riconosciuto e quindi allontanato. Qualche settimana dopo, nello stesso negozio avrebbe anche rapinato il titolare dell’attività del suo portafoglio.

A marzo, infine, nel centro storico si è reso responsabile del furto di borse esposte nella vetrina di un negozio (per questo episodio è stato identificato dal commissariato di Polizia di Bitonto). Per le varie vicende, quindi, è finito ai domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si finge carabiniere e corriere per rubare nello stesso negozio
Today è in caricamento