Giovedì, 4 Marzo 2021

In metro con un fucile ad aria compressa nascosto nei jeans: fermato dalla polizia

Il giovane è stato notato da due vigilantes, che hanno poi allertato gli uomini della polizia: avevano visto sbucare degli strani pezzi di ferro dalla parte posteriore dei pantaloni

Due guardie lo hanno notato aggirarsi per la stazione Centrale di Milano con dei pezzi di ferro che gli sbucavano dalla parte posteriore dei pantaloni. Lo hanno avvicinato, hanno parlato con lui, un po' claudicante e con le ciabatte ai piedi, ma quello ha risposto che erano solo stampelle. Un successivo, discreto controllo però ha confermato i sospetti: nascondeva in realtà un grosso fucile ad aria compressa, un "Winchester" a canne lunghe.

Così un uomo di circa trent'anni, cittadino straniero, è stato denunciato martedì sera dagli agenti della Questura di Milano dopo essere stato fermato in piazza Duca d'Aosta con l'arma nascosta nei pantaloni. 

Come racconta Carmine Ranieri Guarino su MilanoToday, i primi ad accorgersi di lui, alle 21.40, sono state due guardie dell'Atm, che lo hanno incrociato mentre usciva dalla metropolitana M2 e si incamminava verso il piazzale della stazione, notando i ferri che sbucavano dai jeans. Uno dei due - stando a quanto appreso da MilanoToday - è riuscito ad avvicinarsi all'uomo sul tapis roulant che porta verso l'esterno della stazione e, sollevandogli la maglietta, ha visto il calcio dell'arma, avendo così la certezza che si trattasse di un fucile

In giro per la metro con un fucile nascosto nei pantaloni: il video

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A quel punto,  senza creare panico e senza che nessuno dei passeggeri si accorgesse di quello che stava accadendo, un vigilante ha raggiunto i poliziotti in presidio fuori dalla Centrale e ha spiegato che da lì a poco sarebbe arrivato un uomo probabilmente armato, seguito da un suo collega. Una volta in piazza Duca d'Aosta, il trentenne è stato bloccato dagli agenti e dalle guardie particolari Atm senza opporre nessuna resistenza.  Il giovane, fanno sapere dalla Questura, non ha spiegato perché fosse in giro con il fucile ed è stato denunciato a piede libero per detenzione abusiva di arma. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In metro con un fucile ad aria compressa nascosto nei jeans: fermato dalla polizia

Today è in caricamento