Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Città Brescia

Prima i maltrattamenti, poi il matrimonio combinato: a 18 anni si ribella al padre e fugge

Non appena diventata maggiorenne, la ragazza ha lasciato la casa del "padre-padrone", musulmano integralista. Ora vive sotto protezione

In fuga dal padre-padrone, musulmano integralista che per lei aveva già programmato un matrimonio combinato, ora vive in un programma di protezione per evitare presunte o probabili ritorsioni da parte dei familiari, seguita anche dal punto di vista psicologico. Succede a Brescia. Protagonista una ragazza di 18 anni, che ha avuto il coraggio di ribellarsi e raccontare tutto alla polizia e poi ai servizi sociali. 

Nata e cresciuta a Brescia, appena diventata maggiorenne, la ragazza di origini pakistane ha deciso di lasciare la casa paterna, dove a suo dire veniva controllata ogni sua mossa, non le era permesso di uscire liberamente, di vedere chi voleva. L'uomo l'avrebbe addirituttra chiusa in casa. Le indagini della polizia dovranno verificare fino a quanto il padre si sarebbe spinto con eventuali comportamenti vessatori e non si esclude che altri in famiglia abbiamo seguito l'uomo in tali atteggiamenti. La notizia su BresciaToday

Promessa sposa a 15 anni tenta il suicidio: il tribunale la toglie alla famiglia 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima i maltrattamenti, poi il matrimonio combinato: a 18 anni si ribella al padre e fugge

Today è in caricamento