rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Riccione / Rimini

Fugge dopo aver fatto il pieno e urla al benzinaio: "Sei un ladro!"

Prima di allontanarsi avrebbe anche scagliato l'adattatore per fare rifornimento di gpl contro una vetrinetta

Si è fermato all'autogrill, ha fatto rifornimento di Gpl poi dopo aver visto il conto ha rimesso in moto l'auto ed è scappato. È ora indagato l'accusa di insolvenza fraudolenta un automobilista 56enne, originario della Basilicata, che dopo aver fatto il pieno alla propria vettura è fuggito senza pagare urlando all'addetto alla pompa "Sei un ladro!".

Il pieno incriminato è stato fatto nel tratto riccionese dell'A14, nell'area di servizio Montefeltro Ovest, dove l'uomo ha fatto rifornimento di gpl alla sua Seat Ibiza. Al momento del conto, la colonnina segnava un importo di 42 euro e la cifra ha mandato in bestia il 56enne che ha iniziato a sostenere l'impossibilità che il serbatoio potesse contenere gli oltre 40 litri di gas conteggiati. Come una furia avrebbe protestato animatamente col gestore per poi dargli del "ladro" ribadendo di non voler pagare. Prima di allontanarsi, poi, non contento degli insulti avrebbe anche scagliato l'adattatore per fare rifornimento di gpl contro una vetrinetta e alla fine risalendo in auto ha lasciato l'area di servizio.

Il responsabile non ha potuto far altro che denunciare la vicenda e, grazie alle telecamere che sorvegliano il distributore di benzina, gli inquirenti sono risaliti fino al 56enne titolare del veicolo che ora dovrà rispondere dell'accusa di insolvenza fraudolenta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fugge dopo aver fatto il pieno e urla al benzinaio: "Sei un ladro!"

Today è in caricamento