Giovedì, 18 Luglio 2024
Città Taranto

Sradicano il bancomat con la ruspa, ma nella fuga lo abbandonano per strada

Il gruppo si è poi dato alla fuga cospargendo di chiodi la strada per ostacolare l'inseguimento da parte dei carabinieri, ma dopo alcuni chilometri sono stati costretti ad abbandonare il prezioso bottino

TARANTO - Un furto "impegnativo", per compiere il quale hanno utilizzato una ruspa. Così un gruppo di malviventi ha sradicato un impianto bancomat dalla filiale del Banco di Napoli di Palagiano.

Il gruppo si è poi dato alla fuga cospargendo di chiodi la strada per ostacolare l'inseguimento da parte dei carabinieri, ma dopo alcuni chilometri sono stati costretti ad abbandonare il bottino che avevano sistemato a bordo di un autocarro Iveco rubato qualche ora prima da un cantiere edile di Palagianello.

Così la cassaforte Bancomat, integra ed ancora con tutti i soldi all'interno, è stata restituita al responsabile della banca.

All'inseguimento dei banditi si erano messe pattuglie di carabinieri delle Compagnie di Castellaneta, Martina Franca, Manduria, Pisticci, Gioia del Colle e Altamura, ed erano stati allertati i comandi provinciali di Bari, Matera, Brindisi,Lecce e Foggia e le altre forze di Polizia.

I malviventi sono quindi fuggiti a bordo di un'Audi A6 Station wagon e giunti sulla provinciale 237, che collega i comuni di Mottola e Noci, hanno lanciato per strada chiodi a tre punte, causando la foratura degli pneumatici di un'auto di un istituto di vigilanza. Dopo pochi minuti sono stati intercettati da una pattuglia di carabinieri di Gioia del Colle sulla strada provinciale 329 e anche in questo caso hanno disperso sulla carreggiata i chiodi.

L'Audi A6 è fuggita a gran velocità, mentre l'autocarro Iveco si è fermato e il conducente ha abbandonato il mezzo con il denaro dileguandosi nelle campagne della zona

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sradicano il bancomat con la ruspa, ma nella fuga lo abbandonano per strada
Today è in caricamento