Mercoledì, 21 Aprile 2021
CRONACA / Cagliari

"Carabinieri, dobbiamo perquisire casa": donna legata e derubata

Dei falsi militari si sono presentati nell'abitazione di un'operaia di 31 anni: una volta nell'appartamento la donna è stata legata e la casa svaligiata

CAGLIARI - "Apra, carabinieri. Dobbiamo perquisire casa". Era da poco trascorsa la mezzanotte tra sabato e domenica quando due persone si sono presentate all'appartamento di una donna di 31 anni. Convinta dai due uomini in divisa, la donna ha aperto la porta.

Immediatamente i due hanno immobilizzato la donna, legandola con le mani dietro la schiena, ed hanno messo a soqquadro casa in cerca di oggetti di valore e soldi. Alla fine si sono dileguati con un telefono cellulare, 30 euro in contanti, due carte di credito, un computer. 

Solo all'alba la vittima è riuscita a liberarsi e a dare l'allarme. Chiamati dai vicini, sono arrivati sul posto per il sopralluogo e i rilievi i veri carabinieri che si sono messi sulle tracce dei due malviventi.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Carabinieri, dobbiamo perquisire casa": donna legata e derubata

Today è in caricamento