Giovedì, 6 Maggio 2021
Salerno

Anziano morto in casa: il cane lo veglia per sette giorni

La storia commovente di un legame indissolubile: è successo a Roccadaspide, in provincia di Salerno

SALERNO - L'ha vegliato per una settimana, senza mangiare né bere. Ha poggiato il suo musetto sul torace del padrone, colpito da un infarto, e non si è mai allontanato. Fin quando non sono arrivati i soccorsi.

Ha davvero dell'incredibile la storia di Gabriele D'Angelo, un anziano 77enne di Roccadaspide, cittadina cilentana in provincia di Salerno, e il suo migliore amico, un cane meticcio di piccola taglia.

LA RICOSTRUZIONE - L'anziano non rispondeva al telefono della figlia da una settimana. Ecco perché sabato scorso la donna, insospettita, è andata a casa del genitore: porta sbarrata, nessuna traccia del 77enne. Ha avvisato quindi i vigili urbani che, intervenuti prontamente, hanno fatto irruzione nell'abitazione da una finestra sul retro. Poi la scoperta: il cadavere dell'uomo era riverso in bagno, e accanto c'era il suo cane che, impaurito, non voleva abbandonare il corpo del suo padrone. L'intervento di un veterinario dell'Asl ha facilitato le operazioni.

I vigili urbani hanno notato che la camicia e i pantaloni dell'anziano erano strappati in più punti: segno che l'animale avrebbe tentato persino di trascinare quel corpo fuori dalla stanza, nella speranza che si rianimasse. Il medico legale ha stabilito che il decesso, dovuto molto probabilmente a un infarto, risalirebbe a non meno di sei-sette giorni fa.

I familiari della vittima hanno deciso che il cane continuerà a vivere nell'abitazione del padrone. E lì, forse, continuerà ad aspettarlo. (da SalernoToday)

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano morto in casa: il cane lo veglia per sette giorni

Today è in caricamento