rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Città Verona

La crisi arriva sulle montagne russe: anche Gardaland licenzia

L'annuncio arriva dal parco di divertimenti italiano che fa capo al gruppo britannico Merlin Entertainments

VERONA - "Gardaland ha confermato di aver avviato un confronto con le organizzazioni sindacali di categoria relativamente a un piano di ristrutturazione delle proprie attività aziendali in vista della stagione 2013. La difficile situazione economica italiana ha colpito inevitabilmente la gran parte delle attività economiche e produttive italiane, comprese quelle del settore turistico, alberghiero e del tempo libero. Anche le attività di Gardaland hanno risentito di questo impatto negativo".

Crollano i consumi e cala il divertimento. Ne risente anche un colosso come Gardaland, il più importante parco di divertimenti italiano, che starebbe per tagliare 63 posti di lavoro a tempo indeterminato.

E' lo stesso parco dei record (secondo in Europa solo a Euro Disney, con milioni di visitatori all'anno) a diffondere la nota alle agenzie di stampa.

Gardaland, che ha sede a Castelnuovo del Garda (in provincia di Verona) fa parte del Gruppo Merlin Entertainments, società britannica leader nel settore dei parchi di divertimento per famiglie (controlla attrazioni "mondiali" come il London Eye, Madame Tussauds, SeaLife).

L'annuncio, inaspettato e doloroso, suona come un campanello d'allarme: evidentemente non ci sono investitori pronti a scommettere sulla ripresa dell'economia italiana. (da VeronaSera)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La crisi arriva sulle montagne russe: anche Gardaland licenzia

Today è in caricamento