rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Città Catania

Minaccia il figlio gay con le forbici, poi lo caccia di casa

La denuncia di un giovane catanese: il padre lo minaccia e gli fa abbandonare la scuola dopo aver scoperto la sua omosessualità

CATANIA - Che l'Italia non sia un Paese all'avanguardia sulla questione dei diritti delle coppie omosessuali, è opinione unanime (o quasi). Le intolleranze nei confronti delle persone non etero nascono quasi sempre da barriere culturali e mentali che paiono insormontabili.

Come a Catania, dove un ragazzo di 25 anni ha denunciato all'associazione GayLib di essere vittima di intimidazioni ripetute nell'ambiente familiare. Il giovane è stato minacciato con delle forbici e poi sbattuto fuori di casa dal padre. Il motivo? L'aver scoperto la sua omosessualità.


Il 25enne ha raccontato di avere un genitore "all'antica e molto violento": oltre agli insulti a più riprese, sarebbe stato costretto dal padre ad abbandonare gli studi per lavorare in campagna. Una storia che lascia basiti. (da CataniaToday)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia il figlio gay con le forbici, poi lo caccia di casa

Today è in caricamento