Mercoledì, 28 Luglio 2021
Lega Nord

Milano, due militanti della Lega in ospedale: "Picchiati dai fascisti dei centri sociali"

L'aggressione al gazebo di piazzale Rosa a Milano. Gli esponenti della Lega parlano di un atto di vero e proprio squadrismo. Salvini: "Vigliacchi rossi, ci fate pena"

MILANO - Aggrediti e picchiati da alcuni antagonisti dei centri sociali. E' quanto denunciano militanti ed esponenti della Lega Nord che raccontano di un atto di vero e proprio squadrismo avvenuto questa mattina al gazebo di piazzale Rosa. Almeno due militanti della Lega sono rimasti feriti e sono stati portati in ospedali con tagli e contusioni. Sul caso indagano le forze dell'ordine.

La reazione di Matteo Salvini non si è fatta attendere: "VIGLIACCHI rossi dei centri a-sociali hanno aggredito due leghisti a un gazebo a Milano, mandandoli all'ospedale. Non ci fate paura, ci fate PENA!".

"I 'fascisti rossi' dei centri sociali hanno devastato un banchetto della Lega Nord in piazzale Rosa, nel quartiere Corvetto, aggredendo e malmenando alcuni militanti e simpatizzanti della Lega Nord, due dei quali sono finiti in ospedale", scrivono in una nota Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e Segretario della Lega Lombarda, e Davide Boni, segretario della Lega Nord Milano. "E' questa la democrazia per la sinistra? Per loro vale solo la legge dell’intimidazione e della violenza?".

"Questi delinquenti - proseguono i due esponenti del Carroccio - noti e stranoti, sono gli stessi che abbiamo già visto all’opera insieme ai no expo il 1° maggio 2015, gli stessi che hanno scatenato le guerriglie urbane per impedire gli sgomberi nelle case Aler ecc ecc negli ultimi cinque anni hanno goduto del tacito sostegno della giunta Pisapia che ha permesso loro di non rispettare alcuna regola e di fare sempre quello che volevano. E questi sono i risultati…". 

La notizia su MilanoToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, due militanti della Lega in ospedale: "Picchiati dai fascisti dei centri sociali"

Today è in caricamento