Lunedì, 17 Maggio 2021

Il finanziere che si fa rubare pistola, cellulare e portafogli nel seggio elettorale

Il militare dice di essere stato narcotizzato e che si è svegliato verso le 4 del mattino senza la Beretta custodita nella fondina. Il militare ha dato subito l'allarme

Una pistola di ordinanza la scorsa notte è stata rubata a un militare della Guardia di Finanza mentre era in servizio nel seggio elettorale Parisi-De Santis di via Marchese de Rosa a Foggia. Secondo quanto dicono le prime testimonianze il finanziere sarebbe stato narcotizzato e si sarebbe svegliato verso le 4 del mattino accorgendosi di non avere più la Beretta custodita nella fondina. Il militare ha dato subito l'allarme. 

La pistola non è stata l'unico bottino dei ladri, che sono entrati attraverso una finestra nell'istituto che è sede di seggio elettorale: i malviventi hanno portato via anche tre telefoni cellulari e un portafogli. Con il finanziere che ha subito il furto erano in servizio altri due militari della compagnia di Manfredonia in provincia di Foggia. 

EDIT ORE 12,20:  "Le sezioni non sono state violate in quanto i sigilli erano integri e null'altro era stato sottratto. Questa mattina i Presidenti delle sezioni interessate hanno regolarmente aperto i seggi per le votazioni". È quanto comunica in una nota la Polizia di Foggia, che indaga sul furto della pistola sottratta a un finanziere di guardia la notte scorsa in un seggio elettorale della scuola Parisi-De Santis, e che, secondo indiscrezioni, sarebbe stato narcotizzato. I malviventi hanno sottratto anche altri effetti personali, ovvero tre telefoni cellulari e un portafoglio. Le indagini puntano a ricostruire l'esatta dinamica dell'episodio e a individuarne gli autori. 

(l'articolo è stato aggiornato dopo la sua pubblicazione iniziale)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il finanziere che si fa rubare pistola, cellulare e portafogli nel seggio elettorale

Today è in caricamento