Sabato, 10 Aprile 2021
Roma

Danneggiano la scuola e si riprendono con i cellulari: i genitori li scoprono e li denunciano

È successo a Passoscuro, sul litorale romano. Le immagini dei vandalismi erano diventati virali sulle chat di Whatsapp

Due gruppi di adolescenti hanno vandalizzato una scuola elementare a Passoscuro, sul litorale romano. A denunciarli sono stati proprio i genitori di alcuni di loro.

Come ricostruisce RomaToday, a mettere i carabinieri della locale stazione sulle tracce degli autori del raid, avvenuto nella notta del 22 luglio all’Istituto Comprensivo Fregene-Passoscuro in via Serrenti, era stato un video divenuto virale su diverse chat di Whatsapp, nel quale si vedevano i ragazzini filmare il danneggiamento di una porta e l’imbrattamento di alcune aule.

Rapidissima la diffusione di quelle immagini, arrivate fino a un assessore del Comune di Fiumicino, che lo aveva consegnato alle forze dell’ordine. I video erano inoltre salvati negli smartphone dei sei ragazzi autori del raid e sono arrivati anche ai loro genitori i quali, senza esitare, si sono recati in caserma per denunciare i loro stessi figli portando quei video.

Oltre al raid del 22 luglio, i carabinieri sono venuti a conoscenza anche di un altro blitz, effettuato il 19 luglio da un’altra comitiva di giovanissimi. Anche in questo caso video e social hanno fatto il resto, permettendo ai carabinieri di individuare sia i cinque autori del primo blitz sia i vandali del secondo, all’opera per emulare i loro amici.

I carabinieri hanno denunciato in stato di libertà undici minorenni, di età compresa tra i 15 e i 17 anni, per il reato di danneggiamento aggravato: tutti di buona famiglia, residenti fra Fregene e Passoscuro, con due ragazzi che invece abitano a Roma.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danneggiano la scuola e si riprendono con i cellulari: i genitori li scoprono e li denunciano

Today è in caricamento