Domenica, 24 Ottobre 2021
Caserta

Schianto fatale in auto: Giovanni muore sulla stessa strada dove era stato ucciso il padre

L'incidente è avvenuto a Grazzanise, in provincia di Caserta, nella strada dove, nel 2003, il padre della vittima perse la vita in un agguato di camorra 

L'auto che sbanda contro un palo, abbatte due muri, prima di ribaltarsi e finire la sua corsa. Questa la sequenza del terribile incidente in cui ha perso la vita Giovanni Apuzzo, 19enne di Grazzanise, in provincia di Caserta: lo schianto è avvenuto nella serata di ieri, giovedì 16 settembre.

Il 19enne ha perso il controllo del veicolo e si è ritrovato presso una abitazione della quale ha abbattuto due muri di cinta, ribaltandosi. I residenti dell'abitazione sono accorsi a seguito del tremendo botto allertando i soccorsi. La squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Mondragone ha estratto il corpo del giovane gravemente ferito dalle lamiere accartocciate affidandolo alle cure del 118.

Il giovane è stato trasportato d'urgenza presso la clinica Pineta Grande di Castel Volturno, dove è deceduto a causa delle gravi ferite riportate nell'incidente. La salma è stata trasportata all'istituto di medicina legale di Caserta per l'esame autoptico. I carabinieri della stazione di Grazzanise indagano per far luce sulla vicenda. 

Intanto, la comunità di Grazzanise è sotto shock: via Sant'Andrea, dove è avvenuto l'incidente mortale di Giovanni, è la stessa strada dove, nel 2003, venne ucciso il papà del 19enne, Domenico Apuzzo. L'operaio di 33 anni venne ''freddato''  a colpi di kalashnikov insieme al cognato Salvatore Natale in un agguato di camorra.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schianto fatale in auto: Giovanni muore sulla stessa strada dove era stato ucciso il padre

Today è in caricamento