rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Città Bologna

Giraffa scappa dal circo e corre per la città, poi muore d'infarto

L'animale è scappato dal circo Orfei scatenando il panico per le vie di Imola. Anestetizzata e catturata, la giraffa è morta per arresto cardiaco. Il sindaco: "Basta spettacoli circensi con gli animali"

IMOLA (BOLOGNA) - Non capita tutte le mattine di andare in ufficio e trovarsi a scansare per strada una giraffa di 5 metri d'altezza per una tonnellata di peso. E' successo stamattina a Imola, dove una giraffa scappata dal circo Rinaldo Orfei ha seminato il panico galoppando per le vie della cittadina emiliana.

Il grosso animale ha dato vita a una folle corsa tra le auto e i passanti, avventandosi anche su alcuni veicoli in sosta e distruggendo qualche vetrina. Per fermare il galoppo impazzito sono state allertate le forze dell'ordine.

Nelle vie della città si è fermato un vero e proprio carosello quando, verso le ore 12, - ossia dopo quasi 4 ore di scompiglio - un agente della polizia provinciale è riuscito a colpire il mammifero con un paio di siringhe di anestetico e l'impiego del fucile a narcotico.

La giraffa in corsa per la città



La cattura è avvenuta nel recinto dello stabilimento della Coop. Cefla lungo la via Selice che porta al casello dell'A14. L'animale era stato riconsegnato ai proprietari del circo. Poi il triste epilogo: la giraffa è morta, colta da un improvviso arresto cardiaco.

IL SINDACO: "BASTA CIRCO" - La vicenda, che tira in ballo la tutela degli animali e la legittimità degli spettacoli circensi, ha subito innescato le polemiche. "La vicenda della giraffa fuggita dal circo, purtroppo conclusasi drammaticamente, scuote le coscienze di tutti gli imolesi e di chiunque abbia a cuore la vita di questi animali, il cui habitat naturale non è certo Imola. Questo è un evento tragico, che richiede nuovi provvedimenti. Il circo è responsabile di quanto accaduto, deve andarsene, non può stare in questa città dopo questa dimostrazione di trascuratezza e superficialità". E' duro, in una nota, il sindaco di Imola Daniele Manca.

"L'evento sollecita nuove riflessioni e interrogativi: è ancora utile uno spettacolo circense che prevede l'utilizzo di animali?", prosegue Manca, aggiungendo che "il Comune di Imola è pronto a costituirsi parte civile perché riteniamo eticamente inaccettabile che un animale possa morire così". "Pur consapevoli dell'esistenza di un ente nazionale circhi e di una legislazione che tutela l'attività circense, d'ora in avanti faremo in modo - ha continuato - che questi spettacoli non si svolgano più ad Imola e siamo pronti a fare una battaglia nazionale in ogni sede e luogo. Voglio ricordare, inoltre, che già da qualche anno l'Amministrazione, attraverso un proprio regolamento, ha introdotto garanzie relative alla tutela e benessere degli animali che possono essere detenuti da circhi e che il circo cui apparteneva la giraffa ha comunicato solo pochi giorni fa, rettificando quanto comunicato in sede di richiesta di autorizzazione, la presenza di alcuni animali, tra i quali la giraffa stessa. Abbiamo il dovere - ha concluso - di rendere trasparenti le eventuali responsabilità". (da BolognaToday)
 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giraffa scappa dal circo e corre per la città, poi muore d'infarto

Today è in caricamento