Mercoledì, 14 Aprile 2021
Treviso

Sceglie una chemio meno invasiva per far nascere la figlia: muore tre mesi dopo il parto

La commovente storia di una giovane mamma che ha scelto di rimandare le cure più forti a dopo la nascita della sua bambina. "Quando sarà più grande le parlerò della sua mamma straordinaria che ha dato tutto per lei", dice commosso suo marito Samuele

Era già incinta quando ha scoperto di avere un tumore al seno e per non rinunciare a quella gravidanza, Glory ha deciso di seguire un trattamento più blando per curarsi e non mettere a rischio la sua creatura. Tre mesi fa è nata la piccola Greta ma per Glory non c'era più niente da fare.

Arrivata in Italia dalla Nigeria nel 2011, Glory aveva trovato l’amore grazie a Samuele. Quando la terribile diagnosi si è abbattuta su di loro, Samuele ha capito e condiviso la scelta d’amore di Glory. I medici dell’ospedale di Treviso le avevano offerto diverse possibilità terapeutiche ma alla fine avevano condiviso anche loro la sua decisione. Dopo la diagnosi a gennaio, a febbraio Glory aveva iniziato il trattamento monochemioterapico, somministrato nei casi che richiedono dosaggi inferiori come ad esempio le gravidanze, fino alla nascita di Greta a maggio.

Il sacrificio di Glory per far nascere la piccola Greta

Dopo il parto, Glory era pronta a sottoporti a cure più invasive ma a quel punto il tumore era cresciuto troppo, estendendosi anche ad altre parti del corpo. Glory è morta domenica a 29 anni, dopo aver fatto in tempo a veder nascere sua figlia.

Samuele la ricorda così: “Era una mamma splendida, solare, parlava del futuro, era piena di entusiasmo. Cantava sempre alla nostra bambina. A tutti diceva che stava bene, per non preoccupare i familiari lontani, la malattia era una cosa di cui voleva occuparsi solo lei - sono le sue parole riportate dal Corriere della Sera - Per lei l’unica cosa importante era proteggere Greta. Ora qui a casa c’è un grande vuoto ma la nostra bambina è un miracolo. Quando sarà più grande le parlerò della sua mamma straordinaria che ha dato tutto per lei”.

glory obibo-2

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sceglie una chemio meno invasiva per far nascere la figlia: muore tre mesi dopo il parto

Today è in caricamento