rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca / Milano

Grattugia il braccio alla sorella per rubarle venti euro

L'uomo, dopo il rifiuto della sorella di dargli venti euro, ha preso una grattugia e ha letteralmente grattugiato il braccio della sorella. Poi le ha rubato i soldi ed è scappato: arrestato

MILANO - "Dammi i soldi o sono botte". E al rifiuto della sorella di darle poco più di venti euro, l'uomo, un 20enne marocchino, alle promesse ha fatto seguire i fatti. Ha preso una grattugia e ha letteralmente grattugiato il braccio della sorella. Quindi, lasciando la 20enne piena di lividi e sanguinante nella sua casa di via Riva di Trento, ha preso venticinque euro ed è scappato. 

La giovane, però, ha avuto la forza di chiamare la polizia e di fornire la descrizione del fratello. Quando gli agenti sono arrivati sul posto, se lo sono trovato davanti, ancora con la grattugia in mano. Prima di farsi ammanettare il marocchino ha tentato di picchiare anche gli agenti. E’ stato quindi arrestato con le accuse di tentata rapina aggravata e di resistenza a pubblico ufficiale. (da MilanoToday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grattugia il braccio alla sorella per rubarle venti euro

Today è in caricamento