Venerdì, 27 Novembre 2020
Napoli

Lega al guinzaglio la compagna che vuole lasciarlo: passanti lo fanno arrestare

Un uomo ha messo il guinzaglio del cane al collo della compagna che voleva lasciarlo: è successo a Napoli ai gradoni di Chiaia davanti ai passanti che hanno chiamato i soccorsi

foto di archivio

È stato arrestato e condannato per direttissima a un anno e 4 mesi un uomo che a Napoli aveva malmenato la compagna cingendole poi il collo con un guinzaglio per cani. 

A sorprendere l'uomo sono stati gli agenti della polizia municipale di Napoli che la scorsa notte sono intervenuti ai gradoni di Chiaia dove l'uomo aveva messo al collo della compagna svenuta un guinzaglio per cani scatenando l'ira della folla presente sul posto.

Nonostante le giustificazioni dell'uomo, la donna, trasportata all'ospedale Cardarelli, ha raccontato che il suo compagno aveva reagito alla sua decisione di lasciare casa in modo aggressivo e violento, fino a strattonarla, colpirla con pugni schiaffi, minacciare di morte il suo cane e legarla al guinzaglio fino a provocarne lo svenimento. La donna presenta molti traumi a causa delle aggressioni subite e ha ricevuto una prognosi di 21 giorni.

Per l'uomo il giudice ha deciso di applicare anche la misura del divieto di avvicinamento alla donna vittima della sua violenza.

Codice rosso, la "via preferenziale" per le denunce di violenza sulle donne 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega al guinzaglio la compagna che vuole lasciarlo: passanti lo fanno arrestare

Today è in caricamento