Mercoledì, 23 Giugno 2021
Città Napoli

L’avvocato è nero, la giudice ‘non si fida’ e gli chiede il tesserino: “Voleva sapere anche se ero laureato”

Il racconto su Facebook di Hilarry Sedu, italiano di origine nigeriana e consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Napoli. “No, non è razzismo, è solo idiozia”, commenta

Hilarry Sedu in una foto pubblicata sul suo profilo Facebook

Hilarry Sedu, avvocato italiano di origine nigeriana e consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, ha raccontato oggi su Facebook di essere stato vittima di un episodio spiacevole al Tribunale dei minorenni di Napoli. Sedu, che alle scorse Regionali in Campania si è candidato con il Pd, ha spiegato come sono andate le cose. 

“Tribunale per i minorenni di Napoli, stamattina, giunto il mio turno per la discussione di una causa, il neo magistrato onorario mi chiede di esibire il tesserino di avvocato, lo faccio. Stupita o stupida, mi chiede se sono avvocato, poi ancora, mi chiede se sono laureato. Vi giuro che non è una barzelletta - ha scritto Sedu - Impulsivo come sono, ero tentato di insultarla, ma ho voluto mettere avanti il bene della causa da trattare, perché ne vale della vita della mia assistita e della sua bambina”. 

Un racconto che lascia trasparire molta amarezza. “No, no è razzismo, è solo idiozia”, ha aggiunto l’avvocato Sedu. “È l’incompetenza di un organo amministrativo che non sa scegliere i componenti privati in ausilio della macchina giudiziaria. Comunque, cara giudice (onorario), sono anche Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Napoli”, ha chiosato Sedu. 

Raggiunto telefonicamente dall’agenzia Ansa, l’avvocato ha ammesso di essere “rimasto male” per quello che è accaduto stamattina, ma, come già nel post su Facebook, non ha voluto parlare di “razzismo”, aggiungendo però che “quel giudice onorario andrebbe rimosso, perché non è possibile che accadano ancora cose del genere, sintomo di un retropensiero duro a morire”. 

Edit del 4/2/2021 : C’è stato poi un chiarimento tra l’avvocato Sedu e la giudice onoraria del Tribunale per i minorenni di Napoli M.M. In una nota congiunta il presidente del Tribunale dei minorenni Patrizia Esposito, il presidente dell'Ordine degli avvocati di Napoli Antonio Tafuri e il presidente dell'Ordine degli psicologi della Campania (al quale M. è iscritta) Armando Cozzuto spiegano che "l'episodio ha trovato ampia composizione, chiarendo le intenzioni da ciascuno manifestante". Tutti i presenti, prosegue la nota, "hanno ribadito il proprio personale impegno a evitare che possano verificarsi in futuro situazioni tali da ingenerare, anche involontariamente, il dubbio sia riguardo alla sussistenza di sentimenti od opinioni discriminatorie nell'amministrazione della giustizia, sia riguardo alle competenze dei giudici onorari".

Esposito, Tafuri e Cozzuto si dicono "soddisfatti che la vicenda sia stata debitamente stigmatizzata nel migliore dei modi e che questo abbia di fatto fortificato il dialogo tra istituzioni e categorie professionali, impegnate da molti anni sul territorio campano a lavorare insieme in modo produttivo ed efficace, a garanzia e a tutela della cittadinanza nel rispetto dei primari diritti della persona e nel rigetto di ogni forma di discriminazione”.

Chi è Hilarry Sedu

Classe 1986, nato in Nigeria ma arrivato a Italia quando era ancora in fasce, Hilarry Sedu è cresciuto a Castel Volturno. Dopo la laurea in Giurisprudenza all'università Federico II di Napoli, ha conseguito poi un master in diritto dell’immigrazione e politiche pubbliche di accoglienza e integrazione. Nel 2019 è stato eletto consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Napoli. 

sedu facebook-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’avvocato è nero, la giudice ‘non si fida’ e gli chiede il tesserino: “Voleva sapere anche se ero laureato”

Today è in caricamento