rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca / Belluno

"Deve mangiare in un'altra stanza": hotel discrimina non vedente

La donna, che voleva prenotare un soggiorno, denuncia: "Mi hanno chiesto una sovrattassa per il mio cane guida e di fare colazione in una stanzetta a parte per non disturbare gli altri clienti"

Non vedente e per questo trattata in modo diverso rispetto agli altri clienti. Tutta colpa del suo cane guida. E per questo costretta addirittura a pagare una sovrattassa e a fare colazione in una stanza a parte.

La triste storia si è svolta in un albergo di Santo Stefano di Cadore, nel Bellunese, che non ha pensato che la presenza del cane fosse necessaria per poter superare la sua disabilità. E, soprattutto, l'hotel non ha pensato a fornire dei servizi aggiuntivi alla cliente.

Dalla reception hanno pensato agli "altri", a quelli "normali", che della presenza del cane avrebbero potuto lamentarsi.

La donna, come riporta La Nuova Venezia, aveva acquistato un offerta in un sito di coupon per un soggiorno nell'hotel, ma in quella struttura non ha mai messo piede.

Tutto si è svolto prima, al telefono. La malcapitata voleva prenotare, ma gli è stato risposto che la presenza del cane di accompagnamento avrebbe comportato il pagamento di nove euro in più sulla tariffa per le spese extra di pulizia della camera e l'obbligo di fare colazione (compresa nell'offerta) in una stanzetta a parte in quanto il cane avrebbe potuto disturbare gli altri clienti.

Indignati, la donna e suo marito hanno fatto presente che la legge obbligava ad accettare l'animale e che in caso contrario i gestori avrebbero dovuto pagare una penale. Ma neanche la legge è servita a schiodare i proprietari dalla loro presa di posizione. Fino alla denuncia depositata dai coniugi ai carabinieri di Mirano. Non per i soldi, ma per un fatto di civiltà.

Al ché il direttore dell'hotel ha telefonato per chiedere il ritiro della denuncia, offrendo un soggiorno gratis nella sua struttura. Offerta gentilmente declinata dalla protagonista della vicenda. (da Venezia Today)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Deve mangiare in un'altra stanza": hotel discrimina non vedente

Today è in caricamento