Sabato, 6 Marzo 2021
Ravenna

Ilenia Fabbri, sgozzata in casa: spunta l'ipotesi shock

Omicidio su commissione? Perché c'è questo sospetto? Secondo i media locali la donna potrebbe essere stata aggredita in camera da letto da un killer venuto apposta per ucciderla, qualcuno in grado di aprire la porta di casa senza segni d'effrazione, di tagliarle la gola da dietro, non lasciare impronte di scarpe sul sangue e sparire

Foto da RavennaToday

La drammatica fine di Ilenia Fabbri è un giallo senza soluzione al momento: nelle ultime ore tra le ipotesi ne spunta una scioccante. L'omicidio su commissione. Perché c'è questo sospetto? Secondo i media locali la donna potrebbe essere stata aggredita in camera da letto da un killer venuto apposta per ucciderla, qualcuno in grado di aprire la porta di casa senza segni d'effrazione, di tagliarle la gola da dietro, non lasciare impronte di scarpe sul sangue e sparire senza lasciare traccia.

Ilenia Fabbri: uccisa in casa sabato mattina a Faenza

La 46enne è stata trovata morta, sgozzata, in una pozza di sangue poco prima dell'alba di sabato nel suo appartamento di via Corbara a Faenza

L'ipotesi dell'omicidio su commissione significherebbe che qualcuno avrebbe agito su mandato di un'altra persona e sarebbe entrato, forse, con una copia delle chiavi per poi mettersi alla ricerca della donna, tanto che l'aggressione è cominciata ai piani alti dell'appartamento. Tra gli elementi a sostegno di ciò, ci sarebbe soprattutto l'assenza di impronte, possibile segno di un'azione premeditata e studiata nei dettagli.

Per ora l’inchiesta è a carico di ignoti. Le indagini si concentrano su quei 10 minuti di sabato attorno alle 6 del mattino in cui la 46enne è stata uccisa nella cucina di casa sua a Faenza. I risultati dell’autopsia hanno confermato che a uccidere la donna è stato un taglio praticato alla parte sinistra del collo. La polizia scientifica è tornata nella casa alla ricerca di tracce che possano indirizzare le indagini. Si ipotizza la presenza di una quinta persona, al di fuori dalla cerchia delle quattro a lei più vicine: la figlia, la sua amica, l’ex marito e il nuovo compagno. Solo ipotesi per adesso.

Omicidio Faenza: quell'ombra che scende dalle scale

La ricostruzione dei fatti. Nell’appartamento vivono la vittima e la figlia. Nella notte tra il 5 e il 6 febbraio rimane ospite in casa l’amica della figlia. Verso le 5-5.30 l'ex marito di Ilenia passa a prendere la figlia per raggiungere Milano. L’amica della figlia resta nell’abitazione. Da lei parte l’allarme. Verso le 6 la ragazza fa una telefonata alla 21enne in viaggio per dirle che si è barricata in camera, spaventata dopo aver sentito del trambusto in casa e teme l’intrusione di qualcuno. Avrebbe anche riferito di una sagoma scendere le scale.  La 21enne allora chiama la polizia che interviene convinta di trovare un furto in corso e invece trova la porta del garage aperta e il corpo senza vita.

Le indagini sembrano essere particolarmente complesse: davvero un sicario ha assalito alle spalle la 46enne con un unico colpo mortale che le ha reciso arteria e vene del collo? C'è quell'ombra, quell’uomo, intravisto mentre si allontanava dall’amica della figlia della vittima.  Aveva una vita tranquilla Ilenia Fabbri, un lavoro in una concessionaria. La relazione con l'ex marito era finita nel 2018. La donna aveva fatto causa all'ex per lamentare presunti mancati compensi per alcune decine di migliaia di euro relativi al suo impiego nell'attività di famiglia. Aveva un compagno con cui voleva sposarsi. Uccisa senza un apparente perché e con una micidiale coltellata in un sabato mattina di inizio febbraio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ilenia Fabbri, sgozzata in casa: spunta l'ipotesi shock

Today è in caricamento