rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Città Pavia

Rubano i fucili e vanno a caccia: uccide l'amico per errore

Tragedia nell'Oltrepo pavese: muore un ragazzo di 16 anni colpito per sbaglio dall'amico 17enne. Denunciati i parenti per omessa custodia di armi

PAVIA - Una bravata finita in tragedia. Un ragazzo di 17 anni, R.B. di Castana (in provincia di Pavia) ha ucciso per errore il suo amico del cuore di 16 anni, Aldo Barbieri, che abitava alla frazione Bosco Caselle di Pietra de' Giorgi (Pavia), nel pomeriggio di ieri.

E' stato fatale il colpo di fucile esploso dopo che i due amici avevano sottratto le armi ai parenti per fare una passeggiata con i cani da caccia nelle campagne di Castana, comune dell'Oltrepo pavese.

Il colpo di fucile, che il 17enne ha esploso forse perché credeva di aver intravisto un animale dietro un cespuglio, ha colpito inesorabilmente Aldo al fianco. Inutili i soccorsi: è stato proprio l'amico a chiamare il 118, ma il giovane, che aveva perso molto sangue, è morto pochi minuti dopo.

Saranno le indagini condotte dai carabinieri di Stradella (Pavia) e l'autopsia sulla salma del 16enne a far luce su ogni dettaglio. Il 17enne, intanto, è stato denunciato per omicidio colposo. Due denunce, per omessa custodia di armi, sono scattate anche per i parenti proprietari dei due fucili: lo zio del ragazzo che ha sparato e il padre della vittima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano i fucili e vanno a caccia: uccide l'amico per errore

Today è in caricamento