Drammatico incidente frontale tra due auto: morti quattro giovani

L'incidente è avvenuto in provincia di Cosenza sulla Statale 107, nel territorio di Rende, tra gli svincoli di Surdo e Piano Monello

Incidente a Rende (Cosenza) sulla Statale 107: 4 morti. Foto di repertorio Ansa

Gravissimo incidente stradale intorno alla mezzanotte sulla strada statale 107, in località Saporito, frazione del comune di Rende in provincia di Cosenza. Il bilancio, drammatico, è di quattro ragazzi morti e due feriti gravi. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, i vigili del fuoco, personale dell'Anas e le forze dell'ordine. Al momento non si conosce l'esatta dinamica dell’incidente, ma non si esclude che sull’impatto abbiano influito la strada bagnata e l'alta velocità.

Incidente a Rende (Cosenza) sulla Statale 107: 4 morti

Due auto, una Citroen C3 e una Volkswagen Polo, si sono scontrate frontalmente al chilometro 25+500 della strada statale 107, tra gli svincoli di Surdo e Piano Monello. Le vittime erano tutte a bordo della Polo. I feriti sono stati portati all’ospedale civile dell’Annunziata, a Cosenza: uno è in rianimazione. A perdere la vita quattro amici, tutti giovanissimi. Le vittime sono Alessandro Algieri, 18 anni, Mario Chiappetta, 19, Federico Lentini, 18 anni, e Paolo Iantorno, 19, tutti di Cosenza. Sull'altra auto viaggiava una coppia di fidanzati di 33 e 31 anni, rimasti gravemente feriti.

La strada è stata chiusa per alcune ore al traffico in entrambi i sensi di marcia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo una lettera dell'agenzia delle entrate per 700mila italiani

  • Ora solare 2019, quando scatta il cambio: il tempo stringe

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 17 ottobre 2019: i numeri vincenti

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di sabato 19 ottobre 2019: i numeri vincenti

  • Elena Santarelli rivela: "Io e Bernardo Corradi ci siamo allontanati a causa della malattia di Giacomo"

  • Le Iene, lo scherzo a Tina Cipollari sfugge di mano: in questura per denunciare il figlio

Torna su
Today è in caricamento