Venerdì, 26 Febbraio 2021

L'infermiera ciclista che fa ogni giorno 40 km in bici per andare a lavorare a Codogno

Niente ferma Ada De Maggio, 52 anni, originaria di Crema ma da anni residente a Piacenza

L'ospedale di Codogno

Altro che incolonnamenti nel traffico. C'è un'infermiera che ogni giorno percorre 40 chilometri in bicicletta per andare al lavoro da Piacenza a Codogno e ritorno. Ada De Maggio, 52 anni, originaria di Crema ma da anni residente a Piacenza racconta la sua storia sul quotidiano Libertà.

Lavora come coordinatrice infermieristica nel reparto di chirurgia generale dell'ospedale di Codogno, ed è stata per mesi in prima linea nel cuore della "zona rossa".

L'infermiera ciclista da Piacenza a Codogno (e ritorno)

Per questo è stata invitata ieri a partecipare alla "Pedalata dei Campioni", evento che ha percorso simbolicamente i comuni del Lodigiano maggiormente colpiti dal Covid-19, con alla testa l'ex corridore Mario Cipollini. Ada De Maggio è da sempre appassionata di ciclismo e con qualsiasi clima ogni giorno sale in sella della sua Coppi Mith per andare al lavoro: nulla la può fermare.

"Ci impiego 45 minuti - racconta - non c'è niente che possa fermarmi, se arrivo a casa fradicia mia figlia mi aspetta con un asciugamano sulla porta".

Alle tre del pomeriggio del 21 febbraio scorso, la cittadina di Codogno, comune del Lodigiano noto per la sua prosperità economica e la mela cotogna, chiuse per coronavirus. Il sindaco, Francesco Passerini, ordinò di chiudere bar, ristoranti, scuole e uffici pubblici per "tutelare la pubblica incolumità". L'Italia stava per precipitare nel lungo incubo della COVID-19.

Coronavirus, occhio alla mascherina: multe a raffica

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'infermiera ciclista che fa ogni giorno 40 km in bici per andare a lavorare a Codogno

Today è in caricamento