rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Empoli / Firenze

Infermiere spiate sotto la doccia: sdegno in ospedale

La scoperta all'interno dello spogliatoio femminile del San Giuseppe di Empoli: la microcamera nascosta nella parete era collegata ad un monitor situati nella stanza adiacente

Le infermiere dell'ospedale San Giuseppe di Empoli hanno scoperto, loro malgrado, di essere state spiate mentre si trovavano all'interno dello spogliatoio femminile e sotto la doccia. Infatti, all'interno dei locali del pronto soccorso è stata scoperta una piccola videocamera collegata ad un monitor, che puntava proprio nella zona utilizzata dalle infermiere per lavarsi. Una scoperta che ha provocato lo sdegno e la rabbia della direzione sanitaria, che ha subito sporto denuncia ai carabinieri.

A scoprire la microcamera sarebbe stata una delle operatrici sanitarie che, mentre si stava facendo la doccia, ha osservato che nella parete, sotto il miscelatore dell'acqua, era presente un piccolissimo cerchietto, un occhiolino che poi, aiutandosi con delle pinze, una operatrice è riuscita ad agganciare e a tirare verso di sé. Quel "puntino" è risultato poi essere collegato ad una camera riservata al personale tecnico addetto alle manutenzioni. Come acclarato poi dai carabinieri, la microcamera era collegata ad un piccolo schermo situato nella stanza, confinante con lo spogliatoio femminile.

"Siamo inorridite, schifate - hanno dichiarato le operatrici sanitarie del San Giuseppe ai quotidiani locali - cosa c’è di così sensuale o eccitante nello spiare una donna che si sta facendo una doccia dopo aver smontato dal proprio turno di lavoro?". La microcamera veniva scambiata da tutti come una semplice imperfezione della parete: non è chiaro da quanto tempo fosse stata installata, né tantomeno se le immagini riprese siano state diffuse online. Quello che è sicuro è che si tratta di un atto vergognoso.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infermiere spiate sotto la doccia: sdegno in ospedale

Today è in caricamento