Giovedì, 4 Marzo 2021
Roma

Alessandro e Alvaro: i due infermieri uccisi dal Covid prima di andare in pensione

Avevano entrambi 61 anni, sono morti a pochi giorni di distanza

Foto di repertorio

È morto di Covid a 61 anni Alessandro Mercuri, operatore dell'Ares 118 di Ardea. Era ricoverato al Columbus Gemelli di Roma dal 4 dicembre, ma il virus maledetto ha avuto la meglio. "Era un grande uomo, un amico, un collega che non si è mai tirato indietro davanti a nulla. Sempre disponibile, preparato". Lo dice a ‘Repubblica’ una collega dell’infermiere scomparso. "Con me era protettivo - racconta Leda - doveva andare in pensione ad agosto, ma il virus l'ha portato via prima". "Era una persona stupenda - aggiunge -, dall'animo gentile, non ha mai lasciato indietro nessuno". A me e alla collega Antonella, ci prendeva sempre in giro, eravamo tutti e tre molto uniti anche sul lavoro, nonostante io lavorassi in automedica e loro due in ambulanza".

Alessandro si è spento proprio nel giorno dei funerali di un altro infermiere, Alvaro Rossi, anche lui 61enne, stroncato dal Covid il giorno di Natale. Rossi prestava servizio al 118 dell’ospedale San Camillo. “Una vita spesa ad assistere, con notevole preparazione, grande amore e profonda passione il prossimo a qualunque ora del giorno e della notte". Queste le parole di Mario Balzanelli, presidente della Società italiana sistema 118 (Sis). "Era un grande professionista - lo ricorda Alessandro Saulini, amico di Alvaro, nonché collega e segretario NurSind Ares 118 - lo conoscevo fin da ragazzo, da quando mia mamma era caposala al San Camillo. Ho lavorato con lui tanti anni. Era sempre solare, sorridente, disponibile con chiunque e stimato da tutti, con la battuta pronta e ironico, ma soprattutto era orgoglioso di essere diventato nonno". Grintoso e sorridente, nonostante tutto. "Nonostante la vita lo abbia messo più volte a dura prova, soprattutto dopo la perdita della moglie quando le figlie erano ancora piccole. Viveva per loro e per il nipotino. Il 2 gennaio doveva andare in pensione. E invece il covid l'ha portato via. La sera di un Natale che doveva essere di speranza" (in basso la foto di Alvaro Rossi).

Alvaro Rossi (foto Critica Senza Bavaglio)-2-2

Rossi sarebbe morto pochi giorni prima di andare in pensione. Era stato ricoverato i primi di dicembre in terapia intensiva sempre al San Camillo. Ma anche con lui il virus è stato più forte. Due vite spezzate, due colleghi morti a pochi giorni di distanza dopo una vita passata ad aiutare gli altri.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessandro e Alvaro: i due infermieri uccisi dal Covid prima di andare in pensione

Today è in caricamento