Domenica, 18 Aprile 2021
Palermo

Messaggi e regali all'alunna minorenne, insegnante finisce ai domiciliari

L'uomo, 60 anni, avrebbe provato in ogni modo a fare breccia nel cuore di una studentessa di un liceo di Palermo

Foto di repertorio

A Palermo un insegnante di 60 anni, docente in un liceo del centro, è finito ai domiliciari su ordinanza di custodia cautelare disposta dal Gip per aver mandato mesaggi e regali ad un'alunna minorenne di cui si sarebbe innamorato. L'uomo avrebbe provato in ogni modo a fare breccia nel cuore di una sua alunna con l’obiettivo, stando a quanto ricostruito dagli investigatori, di avere un rapporto sentimentale o addirittura sessuale con lei.

Il 60enne è stato indagato per i "reati di atti persecutori e per avere - spiegano dalla Questura - posto in essere atti idonei e diretti in modo non univoco a compiere atti sessuali in danno di una sua alunna minorenne".

A maggio dello scorso anno i genitori della ragazza, scoperta la storia che aveva iniziato a turbare la sua serenità, hanno deciso di presentarsi negli uffici del commissariato Libertà per denunciare i comportamenti adottati dall’insegnante nei confronti della figlia. "Le indagini - aggiungono dalla Questura - hanno permesso di avere un quadro dettagliato sulla personalità dell’uomo, che aveva un precedente specifico".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messaggi e regali all'alunna minorenne, insegnante finisce ai domiciliari

Today è in caricamento