Sabato, 13 Luglio 2024
Milano

Passa davanti ai vigili e urla "cogl**": inseguito e fermato, finisce male

Protagonista un uomo di 48 anni, che ha poi dato in escandescenze anche nel comando della polizia locale

Prima gli insulti in strada, senza un motivo. Poi i nuovi insulti nel comando, con tanto di testate al vetro. Un uomo di 48 anni, un italiano residente a Muggiò, in Brianza, è stato denunciato la scorsa settimana dalla polizia locale di Bresso (comune della città metropolitana di Milano) per oltraggio a pubblico ufficiale, minacce e interruzione di pubblico servizio. 

Tutto è iniziato quando il 48enne, passando in scooter in via Clerici, ha notato una pattuglia dei "vigili" che stavano effettuando un posto di controllo e ha urlato "cogli**" per poi darsi alla fuga. Gli agenti, però, lo hanno inseguito, bloccato e indagato per oltraggio a pubblico ufficiale. Poco dopo l'uomo si è quindi presentato nel comando di via Lurani sventolando il foglio con l'elezione di domicilio - il verbale con cui un indagato viene informato di essere sottoposto a un'indagine - e insultando chiunque gli capitasse a tiro, per poi iniziare a colpire con delle testate il vetro che separa il pubblico dagli operatori.

Alla fine il 48enne si è guadagnato anche la denuncia per minacce e interruzione di pubblico servizio.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passa davanti ai vigili e urla "cogl**": inseguito e fermato, finisce male
Today è in caricamento