rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Lodi

Arrestato dopo tre anni il ''ladro di merendine''

Il 35enne è stato colto sul fatto a Cremona, ma sono decine le segnalazioni di furti in tutta la provincia di Lodi. Soltanto uno degli istituti colpiti ha quantificato danni per 60mila euro

Negli ultimi tre anni era diventato l'incubo di tutte le scuole della provincia di Lodi, saccheggiando i distributori di snack e merendine. Una lunga serie di furti terminata con l'arresto del 35 enne, originario di Pizzighettone, a cui  la Squadra Mobile della questura di Lodi ha notificato un'ordinanza di custodia cautelare in carcere dopo avergli attribuito 12 colpi.

Il modus operandi dei colpi era sempre il medesimo: l'uomo si nascondeva nelle segreterie n attesa dell'uscita di tutto il personale, poi si aggirava per i corridoi e svaligiava macchinette e distributori. Furti che spesso non superavano le decine di euro di bottino, ma che hanno provocato danni da migliaia di euro in tutto. Un solo istituto, il Bassi, ha calcolato danni complessivi per circa 60mila euro, ma dall'Itis Volta al liceo scientifico Gandini, sono pochi gli istituti non ''visitati'' dal ladro.

Gli episodi denunciati negli ultimi tre anni sono circa, 60, con un leggero calo avvenuto durante i periodi di chiusura delle scuole: nell'ultimo periodo i colpi erano diventati talmente frequenti da spingere diversi fornitori a lasciare le macchinette vuote e gli studenti senza merenda.

Il 35enne è stato incastrato grazie alle immagini dell'impianto di videosorveglianza grazie ai quali la polizia è riuscito a identificarlo, mentre la Scientifica ha potuto rilevare le sue impronte dove si sono verificati le incursioni. La custodia cautelare gli è stata notificata direttamente nel carcere di Cremona, dove il ladro di merendine ora si trova dopo essere stato colto sul fatto e arrestato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato dopo tre anni il ''ladro di merendine''

Today è in caricamento