Giovedì, 26 Novembre 2020
Abusi su minori / Brescia

L'orco accolto in casa dalla famiglia: "Violentava una bambina di 9 anni"

Chiesti sei anni di carcere per il presunto mostro che viveva tra le mura di casa: ospite di una famiglia nella zona del Garda, arrivato dal sud Italia, avrebbe violentato per anni una bambina

Immagine d'archivio

Chiesti sei anni di carcere per il presunto mostro della porta accanto: peggio, era tra le mura di casa. Un amico, un ospite a cui era stato dato alloggio intanto che si cercava un lavoro. Arrivato dal sud, come i padroni di casa che appunto lo ospiteranno, e come la bambina di cui lui abuserà per anni e anni, potrebbero essere addirittura sei o sette, a partire da quanto lei non ne aveva più di nove.

L’udienza è stata aggiornata al prossimo gennaio. Ci è voluto del tempo prima che la bambina (oggi è una ragazza, ha 20 anni) trovasse il coraggio di raccontare tutto ai genitori.

Giochi erotici obbligati, a cui lei non sarebbe mai riuscita a sottrarsi, ma pure rapporti sessuali completi. Tutto nero su bianco nelle pagine dell’accusa, una macchia indelebile nei ricordi della giovane donna.

Il suo violentatore oggi ha 34 anni, quando è cominciato tutto ne aveva dieci di meno. Arrivato dal sud, appunto, dove l’aspettava la sua ragazza (che poi ha pure sposato). Al nord ha trovato la sua vittima, in un paese di provincia nella zona del Garda. Come detto, gli abusi si sarebbero reiterati per anni, dal 2006 al 2013.

La notizia su BresciaToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'orco accolto in casa dalla famiglia: "Violentava una bambina di 9 anni"

Today è in caricamento