Martedì, 2 Marzo 2021
Monza e della Brianza

Il papà picchia la mamma, il figlio di 3 anni lo fa arrestare

È uscito a suonare ai vicini dopo essere stato svegliato in piena notte dalle botte del genitore ubriaco

Il Giorno racconta una storia accaduta a Limbiate (Monza e Brianza) che parte da un maltrattamento in famiglia. Un bambino di tre anni è stato svegliato nella notte di venerdì dalle urla di una lite tra i suoi genitori, nella quale il padre ubriaco stava picchiando la madre. A quel punto è uscito sul pianerottolo e ha chiesto aiuto ai vicini, che hanno chiamato i carabinieri della tenenza di Cesano Maderno, i quali hanno messo le manette a un uomo di 36 anni che era già noto alle forze dell'ordine per maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate. 

In ospedale, invece, è finita la moglie di 33 anni, aggredita a calci, pugni e persino morsi. Succede che l’uomo rientra a casa visibilmente ubriaco. Va in escandescenze. Se la prende con la moglie, iniziando a insultarla. Ben presto, passa ai fatti. E la colpisce ripetutamente con calci, pugni, morsi. Il piccolo viene svegliato dalle urla. Spaventato, va a suonare alla porta dei vicini, chiedendo aiuto.

Da qui, parte la chiamata alle forze dell’ordine. I carabinieri di Cesano si fiondano sul posto e placano il balordo, non senza difficoltà. La donna viene portata all’ospedale San Gerardo di Monza, dove viene medicata. Quindi, decide di farsi coraggio e denuncia il marito: in caserma, racconta anni di vessazioni e violenze.

La bimba finita in coma con tracce di marijuana nelle urine

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il papà picchia la mamma, il figlio di 3 anni lo fa arrestare

Today è in caricamento