Lunedì, 23 Novembre 2020
Cuneo

Fotografa un gruppo di adolescenti senza mascherina all'aperto: loro non ci stanno e finisce male

Succede tutto a Cuneo, dove sono volate parole grosse tra un uomo e alcuni ragazzi. A chiamare le forze dell'ordine sono stati quest'ultimi

Li ha visti senza mascherine, e ha deciso di doscumentare tutto con il suo smartphone. Solo che loro non l'hanno presa affatto bene. Succede tutto a Cuneo, dove sono volate parole grosse tra un uomo e alcuni ragazzi. L'arrivo della polizia ha riportato la calma. 

La lite per le mascherine a Cuneo

I fatti, racconta Lorenzo Boratto sulla Stampa, avvengono in corso Nizza, nella zona del bar Corso di Cuneo. 

I giovani si sono accorti che un passante li stava fotografando con lo smartphone, forse per pubblicare poi le foto a mo' di denuncia sui social, in modo da mostrare ai suoi contatti, o a chissà chi, che i giovani erano all'aperto "assembrati" e senza indossare correttamente le mascherine.

Quando i ragazzi gli hanno detto qualcosa, l'uomo li avrebbe minacciati dicendo di avere una bomboletta di spray al peperoncino. Sono stati gli adolescenti a chiamare le forze dell'ordine.

Sono intervenute tre pattuglie delle Volanti e il mezzo delle Uopi, le Unità antiterrorismo.

Le acque si sono calmate all'istante, e la vicenda si è chiusa lì, senza strascichi né denunce.

"La mascherina non si indossa così, favorisca i documenti": poi il finto carabiniere tenta la rapina

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fotografa un gruppo di adolescenti senza mascherina all'aperto: loro non ci stanno e finisce male

Today è in caricamento