Martedì, 28 Settembre 2021
Livorno

Aggredisce un'impiegata con l'acido: ostacolava la sua storia d'amore

L'episodio in un centro Snai di Livorno. L'autore del gesto, David Vecchio, 30 anni, è stato arrestato dai carabinieri. La donna ha rischiato di rimanere cieca

Ha gettato dell’acido sul volto di una 55enne, impiegata in un centro Snai di Livorno, perché, a suo dire, ostacolava  la sua storia d’amore con un’amica. L'autore del gesto, David Vecchio, livornese, è stato arrestato dai carabinieri.

La donna, di 55 anni, ha rischiato di rimanere cieca ma per fortuna, nonostante una "erosione corneale bilaterale", l’acido non sembra aver compromesso la vista. La vittima è stata curata per ustioni guaribili in 25 giorni.

L’uomo, un operaio di 30 anni, si sarebbe rivolto alla 55enne impiegata, chiedendole di aiutarlo a convincere l'amica 38enne, a iniziare una storia sentimentale con lui. Vecchio ha iniziato a perseguitare le due amiche e neppure le numerose denunce di cui è stato oggetto sono riuscite a placarlo. Fino al tragico epilogo di questa notte.

L'uomo è arrivato come una furia nel centro Snai di Piazza Attias, dove era presente anche la 38enne, e dopo un breve alterco con  le due donne ha gettato il liquido contro l’impiegata. Dopo il gesto è fuggito in strada. Poi l’arresto avvenuto poco più tardi nella sua casa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce un'impiegata con l'acido: ostacolava la sua storia d'amore

Today è in caricamento