Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca / Lecce

Lorenzo Toma è morto per cause naturali: "Non ha assunto droghe"

Il giovane deceduto alla discoteca Guendalina, in Salento, non aveva assunto nessuna sostanza stupefacente. Confermata quindi la versione degli amici

LECCE - Gli esami tossicologici hanno fornito il loro responso: Lorenzo Toma, il giovane 19enne deceduto all'alba di domenica 9 agosto presso la discoteca Guendalina di Santa Cesarea Terme, non aveva assunto alcuna sostanza stupefacente nè abusato di alcol.

Trova conferma così la versione data dagli amici del ragazzo che, nell'imminenza della tragedia, avevano smentito qualsiasi ipotesi riportasse al consumo di droga.

Le analisi sono state condotte dalla consulente Cosima Mongelli su delega del medico legale Alberto Tortorella. Insomma, secondo gli esperti della procura della Repubblica, si è trattato di una morte naturale che sarebbe potuta accadere in qualsiasi luogo.

Abbiamo ricevuto l'esito degli esami tossicologici effettuati sul corpo di Lorenzo Toma: non c'è traccia di alcuna sostanza stupefacente, né nel sangue, né nelle urine e né nello stomaco. Il ragazzo è deceduto per cause naturali". E' quanto ha dichiarato Cataldo Motta, procuratore capo di Lecce. (da Lecce Prima)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lorenzo Toma è morto per cause naturali: "Non ha assunto droghe"

Today è in caricamento