Lunedì, 14 Giugno 2021
CRONACA / Lucca

Lucca, condannato per stalking si uccide in strada

Secondo gli inquirenti l'uomo, un giovane di 26 anni, aveva paura di un'ulteriore condanna dopo essere stato condannato in primo grado per stalking nei confronti dell'ex fidanzata

LUCCA  - Un giovane di 26 anni si è tolto la vita a coltellate nei pressi delle mura della città. N.B. era stato condannato in primo grado per stalking nei confronti della ex fidanzata. Il corpo senza vita è stato rinvenuto la notte di lunedì 31 agosto. E' quanto ricostruito dalla polizia di Lucca. 

I PRECEDENTI - In un altro procedimento, nei confronti di una 17enne, il giovane era accusato di violenza sessuale e sequestro di persona. Secondo gli inquirenti, la paura di un'altra condanna e di un eventuale arresto sarebbero alla base del suicidio.

I TESTIMONI - Gli agenti di una volante hanno seguito il giovane che, intorno alle 22 di lunedì, si era presentato in questura e aveva tirato una bottiglia di vetro contro l'ingresso ed aveva estratto un coltello. Purtroppo, però, non sono riusciti a evitare il suicidio del ragazzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lucca, condannato per stalking si uccide in strada

Today è in caricamento