Martedì, 15 Giugno 2021
Città Savona

Chiama l'amico: "Ho fatto una cazzata, ho ucciso mio padre"

È successo a Savona. Un uomo, con problemi nervosi, ha accoltellato il padre 79enne al termine di un litigio in casa

SAVONA - Una lite, poi il dramma. Un uomo, Luigi Frumento, è in carcere con l'accusa di aver ucciso a coltellate il padre 79enne al termine di litigio. L'anziano era andato a trovare il figlio nella sua casa di via Sambolino.

Subito dopo il delitto, Frumento ha chiamato un amico dicendo: "Ho fatto una cazzata". Sul posto gli agenti della squadra mobile, che hanno arrestato l'uomo per omicidio volontario aggravato. Il padre, Mario Frumento, è morto sul colpo a causa delle ferite riportate.

Luigi Frumento, 44 anni, soffriva di esaurimento nervoso. Pare non fosse la prima volta che - secondo quanto hanno raccontato i vicini di casa - lui e il padre litigavano. Come scrive il quotidiano La Stampa, sono in corso i rilievi da parte della polizia scientifica per ricostruire le modalità del delitto. Dalle prime indiscrezioni pare che il figlio abbia ucciso il padre e poi abbia lasciato il cadavere dell’uomo per le scale del condominio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiama l'amico: "Ho fatto una cazzata, ho ucciso mio padre"

Today è in caricamento