rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Città Padova

Il camice si incastra in un macchinario: Luisa Scapin muore dopo tre giorni in ospedale

L'incidente sul lavoro era avvenuto lunedì in un'azienda tessile. Le condizioni della donna, 62 anni, erano apparse subito molto gravi

Non ce l'ha fatta Luisa Scapin, l'operaia di 62 anni rimasta vittima lunedì scorso di un incidente sul lavoro alla FilTessil, azienda tessile in provincia di Padova. La donna stava lavorando accanto a un macchinario avvolgicavi quando il suo camice è rimasto incastrato rischiando di soffocarla. La 62enne era stata soccorsa dai colleghi e dai carabinieri che le avevano praticato un massaggio cardiaco, ma le sue condizioni erano apparse subito molto gravi. 

Per Luisa Scapin, che abitava a Villa del Conte e lavorava alla FilTessil di San Giorgio in Bosco, non c'è stato nulla da fare: si è spenta giovedì all'ospedale di Padova tre giorni dopo il ricovero.

Il macchinario è stato posto sotto sequestro dai tecnici dello Spisal di Camposampiero.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il camice si incastra in un macchinario: Luisa Scapin muore dopo tre giorni in ospedale

Today è in caricamento