Domenica, 13 Giugno 2021
Città Rovigo

Madre-coraggio fa arrestare i pusher che vendevano la droga al figlio

È successo in provincia di Rovigo. La donna, non sopportando più di vedere il figlio di 26 anni rovinarsi la vita con l'eroina, è andata dai carabinieri. Dopo mesi di indagini, i militari hanno arrestato sei persone

ROVIGO - Non ne poteva più di vedere suo figlio di 26 anni rovinarsi la vita con l'eroina. Era più di quanto una mamma di Badia Polesine potesse sopportare e così la donna si è fatta coraggio e ha deciso di andare dai carabinieri per denunciare chi forniva la droga al ragazzo.

Dopo mesi di indagini, partite proprio dalle indicazioni fornite dalla signora, i militari sono risaliti agli spacciatori, un operaio di 26 anni, B.E., e un disoccupato di 41, entrambi con precedenti specifici. I carabinieri hanno ricostruito anche i loro spostamenti e sono riusciti a individuare chi cedeva loro la droga: si tratta di due tunisisi, provenienti dalla provincia di Padova: un ragazzo di 25 anni e un altro di 32. I carabinieri hanno quindi eseguito quattro ordinanze di custodia cautelare.

Nel corso degli appostamenti per monitorare l'attività dei due nordafricani, i militari hanno arrestato in flagranza di reato anche un 51enne di Pordenone, F.C., e un 31enne del padovano, N.C., che come i due polesani si rivolgevano ai due tunisini per procurarsi la droga da spacciare.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madre-coraggio fa arrestare i pusher che vendevano la droga al figlio

Today è in caricamento