Venerdì, 30 Luglio 2021
Siracusa

Madre e figlia trovate morte a pochi giorni di distanza: l'anziana era dentro una bara

Il giallo a Lentini. Sul posto i carabinieri del Ris per una serie di sopralluoghi

Foto di repertorio Ansa

Giallo a Lentini, dove proseguono le indagini dopo che la Procura di Siracusa ha aperto un'inchiesta sul ritrovamento da parte dei carabinieri di due cadaveri appartenenti a due donne, madre e figlia, avvenuto a pochi giorni di distanza l'uno dall'altro. 

I carabinieri del Ris di Messina sono stati a Lentini per una serie di sopralluoghi nell'appartamento in via Gorizia di Lucia Marino, la donna di 56 anni ritrovata cadavere venerdì scorso, e nel garage di via Murganzio dove, nella serata di sabato, è stata invece trovata sua madre, Francesca Oliva, 80 anni. Secondo le prime indiscrezioni, l'anziana si trovava all'interno di una bara, o meglio della parte interna in zinco di una bara. Entrambi i cadaveri erano in avanzato stato di decomposizione. 

Su ordine della Procura, i carabinieri stanno cercando di raccogliere elementi, come ad esempio tracce organiche, per chiarire cosa sia successo. 

Ieri sera intanto è stata eseguita l'autopsia sul corpo di Lucia Marino, per capire le cause del decesso. Domani invece potrebbe iniziare l'autopsia sul cadavere di Francesca Oliva. 

Sul caso gli inquirenti mantengono il massimo riserbo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madre e figlia trovate morte a pochi giorni di distanza: l'anziana era dentro una bara

Today è in caricamento