rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Città Lecce

Il primo contratto indeterminato a 65 anni per due prof

Due maestri per l'infanzia, ultrasessantenni della provincia di Lecce, ottengono la prima cattedra di ruolo dopo anni di precariato

LECCE - Crisi, lavoro precario e disoccupazione giovanile: proprio oggi l'Istat ha scattato l'ultima impietosa fotografia sulla drammatica situazione economica italiana. E una vicenda come quella di due professori residenti in provincia di Lecce diventa la metafora perfetta per descrivere, molto più dei numeri e dei dati, le difficoltà del sistema-lavoro nel nostro Paese.

Giovina Vantaggiato, 65 anni di Copertino, e Aldo Lombardi, 63enne di Galatone, finalmente possono brindare: dopo tanti anni di sacrifici e precariato hanno ottenuto la sospirata cattedra nella scuola dell'infanzia.

Ieri, infatti, i due insegnanti tutt'altro che 'in erba' hanno firmato il loro primo contratto a tempo indeterminato. Lombardi presterà servizio in una scuola dell'infanzia a Parabita, nel leccese; Vantaggiato invece nell'ospedale Vito Fazzi di Lecce, dove terrà dei corsi per i bimbi che sono ricoverati per problemi di salute.

La signora Giovina dovrà "ringraziare" il governo Monti che ha deciso l'aumento dell'età pensionabile: solo così è rientrata in graduatoria, dopo che nel febbraio scorso era stata depennata dalle liste ad esaurimento per raggiunti limiti di età.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il primo contratto indeterminato a 65 anni per due prof

Today è in caricamento