rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Maltempo

Italia nella morsa di gelo e vento: due morti

Evacuazioni, paesi di provincia isolati e due vittime: il maltempo comincia a fare paura. Temperature in picchiata e venti da record: disagi e danni da Nord a Sud

ROMA - Arriva l'inverno, arrivano i danni. E, purtroppo, arrivano i primi morti. Un'ondata di gelo e maltempo, infatti, ha colpito tutta l'Italia facendo due vittime in provincia di Pesaro e Urbino, nelle Marche. A perdere la vita sono stati un 77enne caduto dal tutto di un capannone che stava controllando e un altro la cui auto è finita in una grossa pozza d'acqua. L'uomo, un 49enne, era riuscito a lasciare l'abitacolo, ma non a portarsi in salvo. 

Situazione critica anche in provincia di Ascoli dove per tutta la notte sono andati avanti violenti acquazioni. Ad Acquasanta, in località Ponte d'Arli, sono state evacuate tre abitazioni minacciate da frane. Le strade interne sono solo parzialmente percorribili e molti paesi sono rimasti isolati. 

Paura anche a Trieste dove le bora nella notte ha soffiato ad oltre 120 chilometri orari. Numerosi rami spezzati e tetti e cornicioni danneggiati, ma per fortuna nessun ferito. Danni e disagi, con alberi caduti e linee elettriche interrotte, in numerose zone delle province di Udine e di Pordenone a causa del forte vento che ha interessato. Quì, il vento di tramontana ha superato i 100 chilometri orari. I Vigili del fuoco sono intervenuti per mettere in sicurezza le aree più colpite, in particolare il Cividalese e la Bassa friulana.

Previsioni meteo - Venere viaggia verso il Centro-Sud: in arrivo vento e temporali

Nella morsa del vento e del gelo anche la Sardegna dove lunedì le navi della Tirrenia destinate a Livorno, Civitavecchia e Napoli sono rimaste bloccate nel porto di Cagliari a causa delle proibitive condizioni del tempo. 

Paura anche in Liguria, territorio già duramente colpito dalle alluvioni, dono il forte vento ha creato non pochi problemi in tutto il Ponente ligure. Una novantina gli interventi effettuati dai pompieri tra le province di Savone e Imperia per rimuovere alberi e cartelli stradali caduti e per mettere in sicurezza cavi delle linee elettriche. Super lavoro per i vigili del fuoco anche a Genova dove è stato necessario "sistemare" rami, pali e cornicioni pericolanti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italia nella morsa di gelo e vento: due morti

Today è in caricamento