rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Città Verbano-Cusio-Ossola

Sperona l'auto del padre della compagna e poi lo prende a pugni: arrestato

L'ennesimo episodio di violenza di genere si abbatte, questa volta, anche su un genitore. Così dopo aver maltrattato la compagna un uomo se l'è presa anche con il padre, arrivando ad aggredirlo fisicamente

Quando la violenza di genere si estende anche ai familiari. Un uomo di 32 anni, di nazionalità italiana, è stato arrestato dagli agenti del commissariato di polizia di Omegna, paese di 14mila abitanti nel Verbano-Cusio-Ossola, in esecuzione di un'ordinanza di misura cautelare in carcere emessa dal tribunale di Verbania. L'accusa è di aver perpetrato ripetuti atti di maltrattamento nei confronti della compagna. A denunciarlo era stata la stessa donna, da tempo vittima di violenze fisiche e minacce. 

Ma le aggressioni non si erano fermate solamente alla sua persona: l'ultimo episodio aveva visto coinvolto anche il padre della vittima. Il 32enne, a bordo della sua autovettura, aveva prima speronato l'auto dell'uomo, poi l'aveva aggredito fisicamente. Dopo averlo costretto a scendere dalla macchina, lo avrebbe colpito ripetutamente con pugni in testa e in faccia. Per l'aggressore ora si apriranno le porte del carcere in attesa del giudizio. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sperona l'auto del padre della compagna e poi lo prende a pugni: arrestato

Today è in caricamento