Mercoledì, 14 Aprile 2021
Torino

Maltrattamenti all'asilo, maestra patteggia e i genitori insorgono: "Pena troppo lieve"

L'insegnante ha patteggiato una pena di un anno e nove mesi con sospensione condizionale e non menzione nel casellario giudiziale. Troppo poco, secondo i genitori

Immagine d'archivio

Sono in rivolta i difensori dei genitori dei bambini dell'asilo nido Papà Cervi di via San Martino a Settimo Torinese dopo che lo scorso giovedì 23 marzo 2018 una delle insegnanti accusate di presunti maltrattamenti scoperti nel maggio 2015 ha patteggiato una pena di un anno e nove mesi con sospensione condizionale e non menzione nel casellario giudiziale. "Troppo mite per quello che ha fatto: la condanna non è commisurata alla gravità del suo comportamento", dicono all'unisono tutti.

Strattonamenti, clima di paura e stress e, in alcuni casi, anche percosse. Queste le accuse mosse di cui l'insegnante ha dovuto rispondere in aula scegliendo infine di patteggiare la pena. 

Tra le parti civili del processo, oltre ai genitori di 12 bambini c'era anche il Comune di Settimo rappresentato dall'avvocato Andrea Milani.

Sul patteggiamento si sono trovati d'accordo il pm Chiara Molinari, il gup Ombretta Vanini e i legali dell'imputata, Valentina Zancan ed Emanuele Ficara. La maestra, inoltre, ha già risarcito parzialmente le parti lese, che, tuttavia, non sono soddisfatte del patteggiamento.

Una seconda insegnante ha scelto invece il rito ordinario per l'accaduto e andrà a processo il 4 ottobre 2018. A differenza della collega, lei si proclama estranea alla vicenda.

La notizia su TorinoToday

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattamenti all'asilo, maestra patteggia e i genitori insorgono: "Pena troppo lieve"

Today è in caricamento