rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Monza e della Brianza

"Vieni in bagno...": preso il maniaco del supermercato

Per l'uomo, un 52enne, è scattato un daspo urbano di due anni. Non potrà più andare al centro commerciale

Molestie sessuali alle clienti e alle dipendenti del supermercato. Mattina e pomeriggio, senza sosta. Un 52enne era diventato “l'incubo” delle lavoratrici e delle clienti di un supermercato brianzolo, di Cesano Maderno. Per l’uomo ora è arrivato un provvedimento di daspo urbano con il divieto di avvicinamento al centro commerciale per due anni. A notificare il "dacur", daspo urbano, disposto dalla questura di Monza al 52enne con precedenti sono stati i carabinieri della compagnia di Desio che hanno effettuato le indagini e gli accertamenti attraverso l’istruttoria seguita dalla tenenza di Cesano Maderno.

I fatti risalgono allo scorso mese di gennaio e sono avvenuti all’interno del supermercato dove l’uomo, secondo quanto ricostruito, si sarebbe reso responsabile di “reiterate condotte antisociali”. A finire vittime delle morbose attenzioni del 52enne sarebbero state una cliente 50enne e una dipendente di 24 anni. In più occasioni alle donne sarebbero state rivolte minacce e molestie anche di carattere sessuale. Secondo quanto ricostruito attraverso le denunce, l’uomo si recava al bar del supermercato dove, in presenza di anziani e bambini, molestava le dipendenti e gli avventori con frasi di natura sessuale, “generando panico alla clientela costretta a scappare fuori dal supermercato”.

Il maniaco, simulando anche il gesto di abbassarsi i pantaloni, in alcuni casi avrebbe anche detto alle vittime: "Non sai cosa ti faccio se ti prendo, vieni in bagno". E in più occasioni una delle dipendenti per evitarlo si sarebbe rifugiata all’interno della cucina. Nei confronti dell’uomo ora è scattato un divieto di accesso e stazionamento all’interno del centro commerciale per due anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vieni in bagno...": preso il maniaco del supermercato

Today è in caricamento