rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Città Teramo

Marco Monti ucciso da un'auto, non fu un incidente: "Omicidio per gelosia"

Un sessantenne è stato arrestato. Il 19 aprile 2022, avrebbe spinto il rivale in strada proprio mentre transitava la vettura

Svolta nelle indagini sulla morte di Marco Monti, il 51enne di città Sant’Angelo che nella notte del 19 aprile del 2022 a Silvi (Teramo) all’altezza del nightclub Zeus è stato investito da un'auto. Per gli inquirenti non è stato un incidente, ma un omicidio nel quale l'automobilista è rimasto coinvolto a sua insaputa. I carabinieri di Teramo hanno arrestato un sessantenne napoletano con l'accusa di omicidio preterintenzionale, aggravato dalla minorata difesa.

Quella notte Monti è stato travolto da un'auto in transito, il conducente si è subito fermato per soccorrerlo. Gli inquirenti non sono mai stati convinti dalla tesi dell'incidente. La dinamica ritenuta "strana" ha spinto la procura ad approfondire gli accertamenti. Secondo quanto ricostruito, Monti era ubriaco  - da qui la "minorata difesa" - ed è stato spinto in strada da un altro uomo al culmine di una lite. L'aggressore, oggi arrestato, avrebbe spinto volontariamente Monti in strada proprio mentre stava sopraggiungendo l'autovettura che poi lo ha investito. A innescare la lite, la gelosia per una donna che lavorava nel nightclub e della quale il 51enne era innamorato.

L'indagine, riferiscono i carabinieri, è stata particolarmente difficile a causa di testimoni reticenti, stato dei luoghi modificato, immagini delle telecamere distrutte.  

Continua a leggere su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marco Monti ucciso da un'auto, non fu un incidente: "Omicidio per gelosia"

Today è in caricamento