rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Castel Volturno / Caserta

Mario Chiantese, morto folgorato mentre faceva la doccia

La Procura ha aperto un fascicolo contro ignoti e disposto l'autopsia sul cadavere

Un uomo di Castel Volturno è morto a 35 anni dopo essere stato folgorato da un cavo elettrico mentre stava facendo una doccia. E’ questa l’ipotesi dei carabinieri, che indagano sulla morte di Mario Chiantese, casertano trovato morto in casa dalla fidanzata la sera di venerdì 15 aprile. La Procura ha aperto un fascicolo contro ignoti e ha disposto l’autopsia sul corpo della vittima. 

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, Chiantese, originario di Pozzuoli, era andato in bagno per fare la doccia. La fidanzata, che era in casa, non lo ha visto tornare ed è andata a vedere in bagno. Ha trovato il 35enne riverso a terra senza vita. Sono arrivati subito i soccorsi, ma ormai per l’uomo non c’era più nulla da fare. Secondo una prima ipotesi, l’uomo potrebbe essere stato folgorato da un cavo elettrico. Ma quella dell’incidente domestico è un’ipotesi, alla quale la Procura cerca una conferma attraverso l’esame autoptico, già disposto e previsto per martedì. Intanto il pm ha aperto un fascicolo contro ignoti.    

L'appartamento è sotto sequestro. Il giorno prima della tragedia, il 35enne aveva avvertito una scossa elettrica, salvato dalla fidanzata. "Eri, sei e sarai per sempre l'amore della mia vita. Non riesco ad immaginare la mia vita senza di te, senza i tuoi "buongiorno amore mio", senza le tue chiamate, la tua dolcezza infinita che mi faceva sentire una principessa, i tuoi baci, le tue carezze, il tuo chiamarmi "cucciola cucciola" e il tuo calore in un abbraccio. Ti amo amore mio, io e te sempre insieme. Sarai la mia stella di giorno e di notte" ha scritto su Facebook la compagna di Marco Chiantese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mario Chiantese, morto folgorato mentre faceva la doccia

Today è in caricamento