Sabato, 15 Maggio 2021
Brescia

Ereditiera muore a 80 anni e lascia cinque milioni di euro in beneficenza

Nel testamento Marita Carestia ha voluto lasciare tre milioni e mezzo a una casa di riposo, un milione alla ricerca e 500mila a una cooperativa che si occupa di disabilità e formazione

Cinque milioni di euro. A tanto ammonta l’eredità lasciata in beneficenza da Marita Carestia, morta lo scorso dicembre a ottant’anni. 

La donna ha voluto lasciare tre milioni e mezzo di euro a una casa di riposo di Edolo, la Rsa Giamboni, in segno di riconoscenza nei confronti della comunità che, molti anni fa, accolse suo padre, caduto sul campo mentre combatteva nel reggimento V Alpini di Edolo e per onorare la memoria del nonno, Giovan Battista Tognali, avvocato già sindaco e commissario di Edolo e Mù. Un milione è stato poi donato alla ricerca contro la sclerosi multipla e 500mila euro sono andati alla coperativa “Il Cardo” di Edolo, che si occupa di disabilità e formazione.

Oltre al patrimonio della propria famiglia d’origine, la signora Carestia ha potuto disporre anche della cospicua eredità lasciatale dal marito, un chirurgo di fama internazionale. 

La notizia su BresciaToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ereditiera muore a 80 anni e lascia cinque milioni di euro in beneficenza

Today è in caricamento