rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Salerno

Muore il marito, la moglie sfrattata dorme in stazione: ora è grave in ospedale

A raccontare la sua storia è la sorella Silvana: "Ora c'è una dottoressa che la sta seguendo. Speriamo ce la faccia. Siamo preoccupatissimi. I medici ci chiedono pazienza. Dobbiamo aspettare, pregare e sperare"

Ha perso il marito per colpa di un tumore. Poi è stata sfrattata di casa, finendo in mezzo ad una strada. E così ha dormito per tre mesi all'addiaccio nella stazione ferroviaria di Agropoli, in provincia di Salerno. Ora una donna del posto è ricoverata in gravi condizioni all'ospedale "Ruggi d'Aragona" di Salerno per una polmonite bilaterale. Ha perso peso e respira con i macchinari. 

A raccontare la sua storia è la sorella Silvana, in un'intervista al quotidiano La Città: "Ora c'è una dottoressa salernitana che sta seguendo mia sorella - dichiara la donna -. Speriamo ce la faccia. Siamo preoccupatissimi. I medici ci chiedono pazienza. Dobbiamo aspettare, pregare e sperare".

C'è tanta amarezza per una richiesta di aiuto che nessuno avrebbe voluto ascoltare. "Mia sorella si è rivolta a diversi politici - continua la donna -. È stata anche al comune ad Agropoli. L'hanno trattata come una fannullona. Lei chiedeva aiuto per avere una casa, loro rispondevano che non voleva lavorare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore il marito, la moglie sfrattata dorme in stazione: ora è grave in ospedale

Today è in caricamento